Cooperteatro 85 srl P.I. 01637521004 - C.F. 06879770581 Privacy Policy SteveR
AB Management e Opera Prima presentano CHE DISASTRO DI COMMEDIA uno spettacolo in scena in tutto il mondo di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields traduzione Enrico Luttmann con Luca Basile, Alessandro Marverti, Valerio Di Benedetto, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Stefania Autuori, Viviana Colais e la partecipazione di Gabriele Pignotta regia Mark Bell Dopo il successo internazionale dello scorso anno e la messa in scena in contemporanea in diverse capitali europee (Londra, Parigi, Budapest, Varsavia, Atene e Roma) torna in teatro “Che Disastro di Commedia“. Il racconto prende forma tra una scenografia che implode a poco a poco su se stessa e attori strampalati che, goffamente, tentano di parare i colpi degli svariati tragicomici inconvenienti che si intromettono tra loro ed il copione con estro e inventiva, tanto da non lasciare spazio a nient’altro che a incontenibili risate e a divertimento travolgente. Tra paradossi e colpi di scena gli attori non si ricordano le battute, le porte non si aprono, le scene crollano, gli oggetti scompaiono e ricompaiono altrove. Tutto è studiato nei minimi particolari con smaliziato umorismo senza mai risultare artefatto o stucchevole. Il ritmo incessante dello spettacolo se da un lato coinvolge il pubblico in un vortice impetuoso di ilarità, dall’altro palesa la grandissima fatica fisica che i protagonisti mettono in gioco per rappresentare i disastri che si accumulano in un crescendo senza controllo. Applausi a scena aperta per i protagonisti, un cast di istrionici professionisti con dei tempi comici senza eguali, che sono riusciti, tra recitazione e tecnica, a fare di questa commedia un piccolo grande miracolo.